plus minus gleich
Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Siamo senza teatri

E-mail Stampa PDF

«Siamo senza teatri». Sos dalle compagnie teatrali non professionistiche

articolo di Anna Chella, pubblicato sulla Nazione del 1 luglio 2010



"Abbiamo bisogno di uno spazio. Non vogliamo soldi, chiediamo solo di andare in scena". Il "mondo sommerso" del teatro non professionistico ha fatto sentire la sua voce alla tavola rotonda organizzata domenica a Castelnuovo Magra dalla Compagnia degli Evasi per inaugurare il festival Teatrika. Al dibattito "TeatrOff", condotto da Alessandro Vanello, direttore artistico di Teatrika, hanno partecipato l'assessore provinciale alla cultura Paola Sisti e Daniele Montebello, delegato alla cultura a Castelnuovo. C'erano gli Evasi "padroni di casa", i colleghi castelnovesi della Luna Nuova, i giovani Scarti, e molti attori registi scenografi tecnici... Tutti non professionisti. Ovvero con lo stesso "destino": spettacoli che guadagnano premi su premi e girano su decine di palcoscenici, ma vengono allestiti in scantinati e garages; acrobazie scenografiche; prove tecniche ridotte al minimo e revisioni dell'ultimo minuto in teatri presi in affitto tre giorni prima del debutto perché nella provincia spezzina i luoghi per il teatro non professionistico sono pochissimi, quasi inesistenti. "Devo un grazie al comune di Castelnuovo e alla Regione per Teatrika, per averci aiutato a fare cultura nel posto dove viviamo - ha esordito Vanello - e credo che l'ottimo livello raggiunto, il successo di pubblico del festival abbia confermato il grandissimo valore del teatro non professionistico che alla Spezia purtroppo non è troppo considerato". In Toscana ogni piccolo paese ha il suo palcoscenico: in Val di Magra non un solo comune ha un teatro per le sue compagnie. "Sarebbe stupendo avere uno spazio teatrabile per costruire i nostri spettacoli, per poterli provare per tre mesi almeno...- ha osservato Vanello - Uno spazio da condividere fra tutti, ovvio. Ma con una struttura si potrebbero mettere in piedi rassegne, cartelloni invernali... Noi non chiediamo che di andare in scena". "Con una struttura, le compagnie potrebbero offrire spettacoli quasi gratuiti, il problema è capire come dialogare con le amministrazioni", ha ribadito il
regista Renzo Noberini.


"La mancanza di spazi che affligge la Provincia è nota. Così come i cronici tagli alla cultura, frutto di un nuovo imbarbarimento culturale - ha commentato l'assessore Sisti - sono stata spesso criticata per avere messo soldi a disposizione della cultura, ma credo che in questi anni in Provincia qualcosa sia stato fatto". L'assessore ha ricordato l'investimento di 2 milioni di euro per recuperare lo storico teatro del Trianon e ha constatato: "vorrei fare ancora di più, ma senza risorse per la cultura, purtroppo si parla al vento; ed un grosso problema rimane la gestione. Chiedo uno sforzo alla società civile, e al mondo del teatro dico: cerchiamo di crescere insieme, non lasciateci soli". Gli interventi non si sono fatti attendere. "Sono felice della notizia dell'acquisizione del Trianon, anche se non è questa la soluzione per noi, perché si tratta di un teatro con ridottissimo spazio scenico e senza la possibilità di lavorare con macchine e luci", ha osservato Daniele Passeri degli Scarti. Altri colleghi hanno segnalato all'assessore qualche "pecca" nei corsi per attori, scenografi e tecnici organizzati grazie ai contributi sulla formazione. "Porte aperte, cercatemi, cresciamo insieme passo passo", ha ripetuto l'assessore Sisti. Il consigliere Montebello ha concluso parlando della sinergia in atto a Castelnuovo tra mondo del teatro e amministrazione: "stiamo
cercando di creare uno spazio per le nostre due compagnie, gli Evasi e la Luna Nuova. L'anno scorso era un sogno, adesso il progetto si sta concretizzando, pur con le scarse risorse dei piccoli comuni e i tempi lunghi delle amministrazioni pubbliche. Sarebbe bello anche creare un circuito di spettacoli nel territorio: cinque comuni, cinque compagnie che girano. Ci proverò".





Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Luglio 2010 20:21  

Segnalaci

Sito ufficiale della Compagnia degli evasi

Per inserire il nostro logo Copia e incolla il sottostante testo sul tuo sito o blog

 

Visite: